giovedì 25 agosto 2011

Il pizzo della discordia

Sinceramente non sono mai stato il tipo da pizzi e trine, penso di averle odiate fin dalla più tenera età (all'epoca, magari, sottoforma di colletti, vestitini della festa & simili).

Qualche giorno fa, però, mi sono lasciata tentare, complice anche il prezzo stracciato, da questo abitino nero di pizzo doppiato in tessuto nude di H&M, pagato la vertiginosa cifra di circa 29 euro.

Sull'omino, lo confesso, ancora mi faceva molto l'effetto "vedova sarda". Poi, provandolo, ho pensato che magari, su un total black ultrasobrio, sotto un cappottino nero e con le calze nere non trasparenti e un bel tacco, poteva anche essere carino per una serata.

Viste le temperature record di questi ultimi giorni, non ho ancora osato provarlo con outfit più autunnali e mi sono limitata alla prova vestito (anche se, conoscendomi, così non uscirò mai di casa).

Insomma, questo acquisto così fuori dal mio stile abituale è un po' una scommessa: lo metterò davvero? Non sono ancora riuscita a decidermi...

Abitino di pizzo in versione lusso...



... e in versione low cost, indossato da una comune mortale



Abitino di pizzo nero, H&M, 29.90 euro




Amnesia


Rientrata dalle vacanze, mi sono prontamente dedicata a un primo riordino zen del mio guardaroba, più che altro per riordinare le idee (di ogni genere, non modaiole).

Nel farlo, ho fatto una terribile scoperta: mentre riponevo le mie amate borse, l'occhio mi è caduto su una dust bag che sulle prime non ho riconosciuto, recante la scritta "Marni". Solo dopo alcuni istanti mi sono sovvenuta del fatto di aver acquistato, poco prima di partire, una splendida balloon bag Marni su The Outnet.

Ad affascinarmi era stato proprio il colore, così caldo e glossy, che già immaginavo abbinabilissimo.

Il fatto di essermi scordata di aver acquistato una borsa - è la prima volta che mi capita, giuro! - mi ha fatto sentire vergognosamente tutto il peso della mia bag addiction.

Così, ho deciso che almeno sul fronte borse per un po' non compro più e, per farmi perdonare dalla balloon bag l'imperdonabile dimenticanza, ho tutte le intenzioni di sfruttarla intensamente.

Oggi l'ho messa così, ma nei prossimi giorni voglio trovarle una serie di altri possibili look. Se lo merita, dopo essere rimasta abbandonata per settimane sul fondo della cabina armadio!



Marni bag in vernice caramello, qui con piccolo foulard animalier legato al manico (Asos)



Skinny in cotone bianco, H&M
Canotta a uovo nude, Sisley (collezione 2010)
Sandali Zara
Borsa Marni