mercoledì 30 gennaio 2013

W Ötzi



Oggi ho deciso di concedermi il piccolo lusso di un capo tamarro - o generalmente considerato tale: il gilet di (finta) pelliccia.

L'ho preso l'anno scorso e l'ho messo forse quattro volte in tutto, due delle quali tra le mura domestiche, per pochi intimi, per così dire, assoggettandomi volontariamente al pubblico ludibrio dei miei figli e delle loro battutine spiritose (o così credono loro, quanto meno, tzé!). Ma chiunque abbia figli maschi, come me, si è senz'altro fatta la pellaccia, negli anni.




Oggi avevo un po' freschino, mentre lavoravo al PC, e ho deciso di rispolverarlo.

OK, non è un capo donante, non valorizza, non è sexy, aggiunge quei cinque kg stimati su vita e fianchi di cui quasi tutte possiamo fare a meno... Però ha un ché di confortevole, morbido e avvolgente e - perché no? - dà al look un tocco diverso dal solito.



Il look
Gilet, H&M
Jeans, H&M
Maglia misto cashmere blu, Majestic (yoox)
Stivaletti, CaféNoir
Borsa, Balenciaga

martedì 29 gennaio 2013

Di corsa



Ultimamente non ce l'ho proprio fatta a bloggare, ma credo anche che le pause ogni tanto facciano davvero bene.

Ero molto occupata con altro e avevo anche gli operai in casa - che transitavano di continuo dal punto esatto in cui di solito mi auto-scatto le foto. Qualche volta ho immaginato le loro facce attonite se mi avessero vista a fare la scema con la macchina fotografica in mano, ah ah :D .

Ultimamente anche il mio shopping si è un po' ridimensionato; si vede che tutte le riflessioni su quello che mi serve realmente, sullo shop your closet e sugli "investimenti" davvero gratificanti, anche a livello modaiolo, piano piano stanno sedimentando e cambiando (almeno un po' - e chissà per quanto?) il mio modo di comprare.


Ieri ho fatto l'ennesimo repulisti, ho pronto un altro bel saccone di cose da regalare ma, ciò nonostante, ho cose quasi nuove mai messe quest'inverno - e non perché non mi piacciano: sono semplicemente troppe! 

E io sono sempre un po' pigra, lo confesso, e sempre un po' di corsa (in onore al nome di questo blog, peraltro), e spesso non vado oltre il primo "strato" di abiti e accessori.

Peccato. Ci sarà un modo per sfruttare un po' meglio tutto? Se avete consigli al riguardo... sono ben accetti!!

In ogni caso, non avrei tempo neppure per indulgere in queste riflessioni, ora, per cui: buona giornata! :)))



Il look:

Vestito, Majestic
Calze, Calzedonia
Stivaletti, Pura Lopez
Borsa, Valentino Roma (mooolto vintage, spuntata fuori all'improvviso)

domenica 20 gennaio 2013

What's in the box?


Alla fine un acquisto ai saldi propriamente detti l'ho fatto: ho preso una borsa piccola e con la catenella, della tonalità di viola che costituisce il mio colore preferito in assoluto, sul sito Monnier Frères.

Si trattava del mio primo acquisto da quel sito e sono rimasta estremamente soddisfatta, oltre che dell'articolo in sé, anche del packaging!




La borsa mi è arrivata infatti in una bellissima scatola (riciclabile), con dustbag e corredata da un piccolo ma utile regalino (perché si tratta del primo acquisto, credo): un gancio da borsa "firmato" Monnier Frères.


Insomma, in tedesco si direbbe: Immer wieder gerne!

giovedì 17 gennaio 2013

Look velocissimo del giovedì




Il giovedì è tipicamente un giorno "di mezzo" - soprattutto, non prelude ancora al weekend - e, come tale, è un giorno un po' di corsa.

Stamattina mi sono svegliata senza alcuna idea di cosa indossare, così ho optato per un po' di winter white mescolato al grigio, in tono con la giornata di sole dai colori ancora tenui e "gelidi" e al velo di imbiancatura della città, così tipici per gennaio.




Il look:

Pantaloni in lana , Patrizia Pepe (yoox)
Dolcevita bianco invernale, Zara
Stivaletti, Pompili (yoox)
Borsa, Michael Kors (The Outnet)
Montone grigio, Toy G
Collana, H&M

mercoledì 16 gennaio 2013

Just Arrived



Subito dopo Natale mi sono presa un paio di decolleté a punta, molto classiche nella forma, in (eco)cavallino leopard print (se poi non dureranno in eterno, pazienza... ma ho guardato a lungo e queste sono le prime che davvero mi convincevano al 100 per 100), pensando di sfruttarle anche più in là, anche abbinate a colori forti, come ad esempio un paio di skinny jeans rossi, viola o blu intenso.



Oggi ho voluto comunque provarle con un look ancora invernale e più tranquillo, con tanto cammello per smorzarle.

Peccato che, visto il sottile strato di neve depositatosi durante la notte, per uscire dovrò puntare su ben altro! ;)

 

 Il look:
Waked jeans neri, Sisley
Decolleté leopard print, Iris
Maximaglia bicolor (in realtà un miniabito da mettere con i leggings o le calze molto spesse, ma mi piace anche sugli skinny), MSGM
Piumino, Feyem
Collana rossa, H&M





martedì 15 gennaio 2013

Un abitino nuovo



Oggi ho optato per questo abitino acquistato qualche tempo fa su yoox e lasciato poi a sedimentare, ancora etichettato, nel mio guardaroba.




Devo dire che nel complesso le mie operazioni di riordino & sfoltimento stanno dando buoni frutti e il guardaroba inizia a prendere forma ed è molto più ordinato di prima; amo dargli un'occhiata e lasciarmi ispirare, ogni tanto - anche se ci sono ancora alcuni "angoli bui" che, per quanto lo desideri, non sono ancora completamente a posto.

Comunque oggi è una giornata un po' di corsa, per cui ho optato (ancora una volta) per un paio di comodissimi stivali Vic Matié, che ho identici anche in marrone, che consentono anche di correre, se necessario.

Domanda del giorno: cosa ne pensate degli abiti come questo, un po' ad A, che restando larghi e sostenuti al punto vita non valorizzano molto la figura? Stanno male, sono da abolire dal guardaroba? 



Il look:

Abito grigio e nero, Space
Calze 100 den, Calzedonia
Stivali, Vic Matié
Borsa, Alexander Wang

venerdì 11 gennaio 2013

In gonna



È venerdì, grazie a dio, e il weekend si avvicina a grandi passi. Per quanto mi riguarda, partirò per i monti per sciare un po' e per 48h vivrò in tuta da sci e pellicce d'orso... sì, insomma, ci siamo capite. ;)

Per questo, oggi ne approfitto per indossare qualcosa di femminile e cittadino, come una gonna - senz'altro il capo meno usato e più trascurato dell'intero guardaroba.

Ma questa, di T by Alexander Wang, è molto comoda e versatile, trovo; infatti è senz'altro la mia preferita nella (limitata) collezione di gonne del mio guardaroba.

Il look
Blusa in seta, Zara Woman
Gonna, T by Alexander Wang
Calze, Calzedonia
Stivaletti, Pura Lopez
Borsa, Louis Vuitton








giovedì 10 gennaio 2013

Cambio di programma



Questo pomeriggio, dopo giornate trascorse a lavorare troppo, mi sono liberata e per un'ora e mezza camminerò a passo spedito per le colline con due amiche.

Per l'occasione ho deciso di inaugurare le wedge sneakers, che a essere onesti mi sembrano altrettanto comode delle sneakers normali - almeno le mie, che però hanno "solo" 7cm di zeppa.







Uno scorcio di blu


 La monocromia invernale degli ultimi giorni aveva stufato persino me, amante dei non colori, così ho deciso di spezzarla con qualcosa di colorato. Non ho mai amato troppo i colori forti nelle maglie di lana, non so perché, forse perché il filato smorza il colore, lo rende opaco.

Comunque, complici anche le temperature insolitamente miti per la stagione, ho optato per una blusa.

Il look
Gonna, T by Alexander Wang
Blusa, H&M
Borsa, Céline
Calze, Calzedonia
Decolleté, Gucci






mercoledì 9 gennaio 2013

È di moda la sciarpona



A dire il vero non saprei dire se è di moda o no ;) , fatto sta che a me tocca, puntualmente, tra dicembre e marzo, per via dei due raffreddoroni che mi becco puntualmente ogni inverno.

Guardo con una certa invidia e ammirazione le blogger vere, che postano a coscia nuda, con i sandali gioiello, i top trasparenti e le scollature vertiginose da posti come Stoccolma, Glasgow, Turku o dal Minnesota - e penso tra me e me che queste amene località devono godere di microclimi particolari, favoriti da venti e correnti marine locali, magari - mentre io me ne sto qui a tossicchiare.



In ogni caso, anche oggi ho deciso di avvolgere collo e bronchi in strati e strati di morbido cashmere, nella speranza che questi acciacchi stagionali spariscano al più presto.

Il look di oggi:
Abitino nero in maglia di cashmere, Made for Loving
Calze nere, Calzedonia
Stivali, Vic Matié
Borsa, Céline
Sciarpa, Burberry
Cappotto, Fay
(Colorito terreo postinfluenzale, poco trucco, capello pazzo; spruzzata di Coco Mademoiselle Noir, regalo non petito, ma gradito)
 



domenica 6 gennaio 2013

Cosa comprare ai saldi



Preciso che non ho alcuna intenzione di proporre un classico e razionale decalogo del Saldo Perfetto A/I 2012/13, perché non sono mai stata in grado di stilarne.

La mia, al massimo, potrebbe essere una miniguida, poco ragionata e alquanto irragionevole, per chi non ne ha ancora avuto abbastanza degli sconti e delle offertone che impazzano ormai da mesi nei negozi online (e non) e ha tutte le intenzioni di gettarsi nella mischia.

Io, purtroppo, non sono tipo da saldo, non certo per snobismo, ma proprio perché mi mancano le necessarie doti di bellicosità, determinazione assassina, ferocia e forza fisica, indispensabili per lanciarsi alla conquista dell'affare.

Ciò nonostante, se proprio dovessi "inciampare" in qualche buona offerta, ecco cosa comprerei, in vista delle prossime stagioni.

1. La borsa dei sogni: se sognate una borsa da tempo e la trovate in saldo - esattamente nel colore e nel modello tanto sospirati - perché non prenderla? Adesso o mai più!

2. Jeans e pantaloni: pare che andranno ancora molto i modelli slim, a sigaretta, ma (forse) un po' meno skinny. La moderazione è tutto.

3. Capispalla: dal classico piumino di marca che non passa mai di moda (e che acquistato a settembre potrebbe costare ben di più) al cappotto, prediligendo i modelli ampi e oversized, ma anche quelli a vestaglia

4. Abitini neri e donanti, che il prossimo autunno/inverno potranno essere mutuati a piacere con gli accessori freschi di stagione.

5. Capi invernali color verde militare: sembra infatti che andranno anche il prossimo anno.

6. Decolleté a punta e senza plateau: questa tendenza, iniziata ormai da un paio di stagioni, pare destinata a spazzare via plateau e e peep toe, a tutto vantaggio della più classica variante a suola semplice e punta corta, in stile Pigalle (non l'ho detto io, eh... ambasciator non porta pena!)

7. Per quanto riguarda gli acquisti da fare in saldo da riutilizzare subito, per la primavera-estate, per quanto mi riguarda mi guarderò in giro a caccia di qualche capo leggero in bianco/nero optical e di qualcosa di un arancione molto scuro, quasi color pomodoro.


Rientro

Come ogni anno, il 26 dicembre siamo partiti per la montagna per una lunga settimana bianca (anche se infarcita di lavoro, ma quest'anno con i giorni lavorativi ci è andata davvero bene, erano pochissimi!).

Come ogni anno, ci siamo riposati e divertiti, sciando di giorno, riempiendoci i polmoni di aria pura, e godendo la sera della compagnia degli amici.

Purtroppo però evidentemente il mio fisico non ha retto a tutti questi giorni di fila di vacanza e uscite serali - e ha reagito con una bella influenzina.

Tra il naso gocciolante e i frequenti colpi di tosse, concentrarmi sul look del giorno mi riesce ahimé difficile, anche se ho fatto uno sforzo e mi sono comunque vestita, lavata, pettinata e persino un po' truccata (di più non resco, ho la testa troppo pesante).

Tornando alle cose belle di queste vacanze, com'è andata con i regali?

Io quest'anno ne ho ricevuti di più belli e azzeccati del solito, devo dire, soprattutto da mio marito!

Al punto che mi sono quasi - ma solo quasi, eh ;) - pentita di essermi fatta degli autoregali, mi sento un tantinello autoindulgente, ma in ogni caso mi piacciono un sacco e so già che li sfrutterò.

L'autoregalo n. 1 è costituito da queste wedge sneakers di Serafini - un po' da ragazzina, forse, ma così carine!!


 
L'autoregalo n. 2 è questa borsa di Céline, modello Luggage Shoulder, sulla quale ho meditato a lungo ma della quale sono soddisfattissima, avendola testata intensamente già in vacanza. È comodissima e molto capiente.

 
 Buona ripresa a tutte! :)